Navigli: tra natura e cultura

Navigli: tra natura e cultura

In Lombardia c’è un gioiello che scorre silenzioso da secoli, un gioiello di ingegno, di architettura e ingegneria: stiamo parlando del sistema dei navigli.

I navigli furono costruiti a partire dal XII secolo per collegare Milano con il Lago Maggiore, passando attraverso il fiume Ticino, con il lago di Como utilizzando il fiume Adda, con la città di Pavia ed il fiume Po.

@momondo ha chiesto ai suoi ambassador di far scoprire luoghi insoliti e particolari dove trascorrere le giornate d’estate.

La Lombardia ha molto da offrire, dai laghi alle montagne, dai siti patrimonio Unesco a città d’arte ricche di monumenti e tesori, e ovviamente i Navigli.

I Navigli sono nati come importanti vie d’acqua per il trasporto di merci e per fornire l’acqua necessaria all’irrigazione dei campi ma lungo il corso dei secoli questi canali navigabili hanno visto sorgere nei pressi delle loro rive nobili residenze estive, mulini, castelli, abbazie, paesaggi rurali e naturali bellissimi.

I canali navigabili artificiali più antichi d’Europa erano originariamente 9 canali oggi ne rimangono 6 mentre gli altri 3 sono stati coperti, gli specchi d’acqua artificiali sono la Darsena, il Laghetto di San Marco ed il Laghetto di Santo Stefano, gli ultimi due sono coperti.

Basti pensare che il Sistema dei Navigli scorre per ben 162 chilometri e l’area che attraversa vede la presenza di tre parchi ricchi di biodiversità: il Parco Lombardo della Valle del Ticino, il Parco Agricolo Sud Milano e il Parco Adda Nord.

I Navigli milanesi sono un luogo di incontro e numerosi locali serali e ristoranti creano un’atmosfera rilassata dove poter passare momneti in allegria.

Poco lontano dalla Darsena, il porto di Milano, risalendo il Naviglio Grande, si trova il Vicolo dei Lavandai, un luogo romantico della Milano che fu, prende il nome dal lavatoio che in passato era usato dalle donne per lavare i panni sfruttando le acque dei navigli.

Un altro landmark è la chiesa di San Cristoforo, un complesso fatto costruire da Gian Galeazzo Visconti come voto per la cessazione della peste che affliggeva la città.

Lungo il Naviglio Pavese, nei pressi della Conca Fallata, sorge la Chiesa di Santa Maria la Rossa, conosciuta come la Chiesa Rossa, una chiesa in stie romanico famosa perché nel 1455 il corteo nuziale di Ludovico il Moro e di Beatrice d’Este, proveniente da Pavia e diretto a Milano, sostò qui a “S. Maria Ruffa”, che diventò poi Rossa.

1024px-Navigli_di_Milano_Laghetto_di_via_San_Marco001

Proseguendo la navigazione del Naviglio Pavese, a pochi chilometri da Pavia, sorge un capolavoro del Rinascimento italiano: la Certosa di Pavia, un monastero fatto costruire da Gian Galeazzo Visconti come mausoleo sepolcrale della dinastia milanese, qui si trova anche la sua tomba.

Nella Certosa vi si trova anche il bellissimo sarcofago dei coniugi Ludovico il Moro e Beatrice d’Este Signori di Milano, notevole il Chiostro e la chiesa ricca di opere d’arte.

Una curiosità sulla Certosa di Pavia: all’interno della chiesa si trova un dipinto di un monaco che ha una particolarità, sembra seguire con lo sguardo i visitatori della chiesa, ovunque vi spostiate noterete che i suoi occhi sembrano guardare nella vostra direzione.

Lungo il corso dei Navigli è possibile osservare ancora alcune opere ingegneristiche ideate e realizzate da Leonardo Da Vinci: le chiuse.

Le chiuse più importanti sono la Chiusa dell’Incoronata, la Conca di Viarenna, la Conca Fallata e la Conchetta lungo il Naviglio Pavese, queste ultime due non utilizzate ma comunque funzionanti.

Nel tratto privo d’acqua del Naviglio Martesana, la Chiusa dell’Incoronata, è stata riconosciuta come opera monumentale e dove si possono ammirare i portoni in legno realizzati seguendo i disegni di Leonardo da Vinci oggi visibili nel Codice Atlantico conservato nella Biblioteca Ambrosiana di Milano.

I navigli sono il luogo ideale per numerose attività all’aperto, si può scegliere se compiere un’escursione navigando sulle loro acque, percorrere la pista ciclabile che corre seguendo il suo corso, passeggiare e fare un pic nic immersi nella natura e concludere con una serata nella movida milanese.

Vi aspettiamo!!!

Per prenotare il vostro soggiorno momondo è il partner ideale per voi.

Offerte autonoleggio!

I Navigli di Milano

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento