Itinerario alternativo alla scoperta della Varsavia di Fryderyk Chopin

Fryderyk Chopin è stato il compositore polacco più famoso e uno degli abitanti di Varsavia più conosciuti al mondo, questo spiega come mai a Varsavia, e in tutta la Polonia, Chopin sia onnipresente e quasi venerato.

A Varsavia è possibile scoprire i luoghi frequentati da Fryderyk Chopin negli anni in qui visse in Polonia; è un itinerario molto interessante ed alternativo.

Chi era Fryderyk Chopin

Chopin nacque nel 1810 a Żelazowa Wola, un villaggio a 50 km da Varsavia, dove si trasferì con la famiglia quando aveva solo pochi mesi.

Chopin trascorse i primi 20 anni della sua vita a Varsavia con la sua famiglia, dove crebbe, studiò e frequentò il conservatorio; Fryderyk fu un bambino prodigo: iniziò a prendere lezioni di pianoforte all’età di 4 anni, a 8 anni tenne il suo primo concerto e a 19 anni si laureò al conservatorio.

Durante questo periodo era facile incontrare Chopin lungo la Krakowskie Przedmieście, la Via Reale, o la Ulica Miodowa, poiché abitava e studiava in questa zona della città, inoltre qui si trovavano i caffè preferiti da lui e dai suoi amici.

Chopin visse a Varsavia fino al 1830, quando si trasferì a Parigi, in seguito all’insurrezione della Polonia contro la Russia; visse a Parigi fino a quando morì nel 1849.

Alcune curiosità per scoprire chi era Fryderyk Chopin

Qui di seguito alcune curiosità che ho scoperto su Fryderyk Chopin visitando i luoghi di Varsavia dove ha vissuto ed effettuando qualche ricerca; alcune sono notizie interessanti, altre sono assimilabili più a un divertente gossip del XIX secolo.

Qual è il vero nome di Chopin

Il vero nome di Fryderyk Chopin era Fryderyk Franciszek Chopin, ma, quando si trasferì a Parigi il nome venne francesizzato in Frédéric François Chopin.

In realtà in passato in Polonia il cognome del famoso compositore veniva trascritto come Szopen, secondo l’ortografia polacca, mentre negli ultimi anni anche Polonia si utilizza l’ortografia francese Chopin, universalmente riconosciuta.

Quando era il vero compleanno di Chopin

Il certificato di nascita di Fryderyk Chopin riporta come data di nascita il 22 febbraio del 1810, ma la famiglia era solita festeggiare il suo compleanno il 1° marzo: il motivo di questa stranezza non è noto.

Chopin aveva paura dei fantasmi

E’ noto che Fryderyk Chopin soffrisse di allucinazioni, ma non si sa se queste fossero i postumi di qualche trauma oppure la causa fosse da ricercare altrove; ma il risultato fu che egli fosse convinto dell’esistenza dei fantasmi.

In diverse situazioni Chopin sosteneva di aver visto dei fantasmi e amici e famigliari sono stati testimoni di questa sua paura.

Nel 1848 nel bel mezzo di un concerto fuggì spaventato, lasciando la platea esterrefatta, poiché era convinto di aver visto dei fantasmi nella cassa armonica del pianoforte.

Chopin era un bambino prodigio

Fryderyk Chopin era un vero bambino prodigio: iniziò a suonare il pianoforte a quattro anni e si esibì di fronte a un pubblico all’età di otto anni; esordì a Vienna a 18 anni e si laureò al conservatorio di Varsavia all’età di 19 anni.

Chopin non ha mai goduto di buona salute

Fryderyk Chopin, per tutta la sua vita, non godette mai di una buona salute, in particolare gli anni trascorsi a Parigi furono i più difficili.

Quando terminò la sua relazione con la scrittrice George Sand cadde in una profonda depressione che aggravò ulteriormente la sua salute e l’anno seguente, nel 1849, morì di tubercolosi.

chopin varsavia

Chopin preferiva le esibizioni private con un pubblico ridotto e aristocratico

Fryderyk Chopin aveva un carattere riservato e da sempre preferì esibirsi nei salotti delle famiglie aristocratiche in concerti privati anziché in concerti pubblici con un ampio pubblico.

Nei 18 anni in cui visse a Parigi diede solo trenta spettacoli pubblici, per il resto si esibì solamente nei salotti di cui apprezzava l’atmosfera più intima.

Chopin era un uomo generoso e un amante dello shopping di lusso

Sembra che Chopin fosse una persona molto generosa e fosse sempre pronto ad aiutare le persone in difficoltà, a lasciare mance generose e a fare regali costosi.

Non si preoccupava dello stato delle proprie finanze e, amando il lusso, spendeva sempre molti soldi in abbigliamento, in accessori e in arredamento.

Chopin non era solo un musicista

Fryderyk Chopin amava anche la recitazione ed aveva un innato talento teatrale e amava intrattenere gli amici con imitazioni e parodie; organizzava spesso anche un teatrino delle marionette per i figli della propria compagnia, faceva il mimo e interpretava scenette comiche.

Cosa ha ispirato Chopin e quali innovazioni ha apportato alla musica classica

Chopin venne influenzato dalla musica popolare polacca, dalla tradizione classica e, in seguito, dai salotti francesi che frequentava.

Le sue composizioni sono quasi tutte per pianoforte solista, ma ha composto anche due concerti per pianoforte ed orchestra e una sonata per pianoforte e violoncello.

Fryderyk Chopin ha composto anche alcune canzoni su testi polacchi e musica da camera.

Ha inventato la ballata strumentale, una nuova forma musicale, e ha apportato innovazioni alla sonata per pianoforte, alla mazurka, al valzer, al notturno, alla polonaise, allo studio, all’improvviso, allo scherzo e al preludio.

Negli ultimi anni della sua vita compose sempre di meno, fino a una totale inattività.

Alla scoperta dei luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia e dintorni

Fryderyk Chopin visse a Varsavia durante i primi 20 anni della sua vita e oggi, non solo sono ancora visibili i luoghi frequentati dal grande compositore, ma in tutta la città sono presenti tributi ed eventi dedicati a Chopin.

Molti luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia si trovano in prossimità della Via Reale, o Krakowskie Przedmieście, nella sezione che fa dalla Città Vecchia all’attuale centro città; solo alcuni si trovano in altri luoghi della città o nei dintorni.

Da sapere prima di avventurarsi in questo itinerario nei luoghi di Chopin a Varsavia e dintorni:

  • Nel 2010, in alcuni luoghi di Chopin, sono state istallate alcune panchine multimediali che consentono di ascoltare alcune opere del grande compositore; ogni panchina suona un brano differente.
  • Sono disponibili due applicazioni per smartphone, per Apple e Android, create dall’Ufficio del Turismo di Varsavia che contribuiscono a vivere a pieno l’esperienza di questo itinerario:
    • Chopin in Warsaw, una guida ai luoghi di Chopin a Varsavia, con la possibilità di fruire di alcuni contenuti testuali e audio e, grazie alla realtà aumentata, è possibile scoprire come erano alcuni luoghi ai tempi di Chopin
    • Selfie with Chopin, grazie alla realtà aumentata è possibile scattarsi un selfie insieme a Chopin nei luoghi più importanti della sua vita

Quali sono i luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia:

  • Statua di Fryderyk Chopin nel Parco Reale di Łazienki
  • Museo Fryderyk Chopin
  • Basilica della Santa Croce
  • Palazzo Sassone o Pałac Saski
  • Giardini Sassoni
  • Palazzo Kazimierzowski
  • Parco Kazimierzowski, conosciuto come Botanika
  • Ex Edificio del Rettorato presso l’Università di Varsavia
  • Palazzo Czapski o Krasiński
  • Chiesa della Visitazione
  • Il Conservatorio di Varsavia in Piazza Zamkowy
  • Palazzo Wessel
  • Palazzo Presidenziale, ex Palazzo Radziwiłł
  • Palazzo Zamoyski
  • Chiesa Evangelico-Asburgica della Santissima Trinità

Quali sono i luoghi di Fryderyk Chopin nei dintorni di Varsavia:

  • Casa natale di Fryderyk Chopin a Żelazowa Wola
  • Chiesa di San Rocco e San Giovanni Battista a Brochów
  • Centro artistico europeo «Fryderyk Chopin» di Sanniki
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: Statua di Fryderyk Chopin nel Parco Reale di Łazienki

Nell’immenso Parco Reale di Łazienki si trova una statua di bronzo dedicata a Fryderyk Chopin, Pomnik Fryderyka Chopina w Łazienkach Królewskich; qui il compositore è ritratto seduto su un salice stilizzato.

Questo monumento venne realizzato, non senza discussioni e controversie, in stile art nouveau in occasione del primo centenario della nascita di Chopin.

Dal 1959, nel periodo da maggio a settembre, tutte le domeniche qui si tengono due concerti, alle 12,00 e alle 16,00, dove si può ascoltare la musica di Chopin; nel 2020, in seguito alla pandemia di Covid-19, si può assistere ai concerti in streaming.

Cosa fare presso la Statua di Fryderyk Chopin al Parco Reale di Łazienki:

I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: il Museo di Fryderyk Chopin

Il Museo di Fryderyk Chopin si trova nel Palazzo Ostrogski ed è una tappa obbligata non solo per gli amanti della musica classica e per gli estimatori del compositore polacco, ma per tutti coloro che sono in visita a Varsavia.

Il Museo di Fryderyk Chopin è uno dei musei biografici meglio realizzati in Europa con diversi contributi multimediali che consentono al visitatore di immergersi nella vita e nelle opere dell’artista.

Qui si trovano anche diversi cimeli appartenuti a Chopin, il pezzo più importante è il pianoforte Pleyel che il compositore ha suonato negli ultimi anni della sua vita; ma sono presenti anche spartiti, lettere e oggetti di uso quotidiano.

Il Museo di Fryderyk Chopin si sviluppa su quattro piani, il percorso di visita inizia al piano terreno per poi salire al primo e al secondo piano; qui è possibile ripercorrere, in odine cronologico la vita e le opere di Chopin; il piano interrato invece, oltre ad essere un piano di servizi, ospita una sala da concerto e due sale dedicate rispettivamente a Chopin pianista e Chopin compositore.

Il percorso di visita del Museo di Fryderyk Chopin a Varsavia

Il percorso di visita del Museo di Fryderyk Chopin a Varsavia accompagna il visitatore a scoprire la vita e le opere di Chopin; l’esposizione è un mix di oggetti esposti, ricostruzione di ambienti, come un salotto o una sala da musica con arredi dell’epoca e i pianoforti del compositore, e postazioni multimediali dove è possibile ascoltare le opere di Chopin.

Il Piano terra del Museo di Fryderyk Chopin a Varsavia

Il Piano terra del Museo di Fryderyk Chopin è dedicato al periodo in cui Chopin visse e lavorò a Varsavia, il viaggio nella vita del compositore parte dalla sua città natale per poi giungere a Varsavia dove egli crebbe, studiò ed iniziò a comporre e ad esibirsi.

Il Primo Piano del Museo di Fryderyk Chopin a Varsavia

Il Primo Piano del Museo di Fryderyk Chopin è dedicato al periodo di Parigi, qui la sala principale è quella in cui si trova il pianoforte Pleyel che Chopin suonò negli ultimi anni della sua vita, oltre alla replica del salone del suo appartamento di Parigi e diversi oggetti appartenuti al compositore.

Il Secondo Piano del Museo di Fryderyk Chopin a Varsavia

Il Secondo Piano del Museo di Fryderyk Chopin è dedicato principalmente ai viaggi di Chopin e ai luoghi in cui si è esibito, oltre a un approfondimento sulla sua persona; l’esposizione si chiude con la sua morte.

Sul sito del Museo di Fryderyk Chopin a Varsavia si possono trovare tutte le info utili o acquistare i biglietti e si può approfondire la conoscenza in merito alla esposizione dedicata al compositore.

Cosa fare presso il Museo di Fryderyk Chopin:
  • Scattare un selfie con Chopin
  • Conoscere la vita tra Varsavia e Parigi di Fryderyk Chopin, ascoltare le sue opere
  • Ascoltare la musica della panchina multimediale all’esterno del museo: Ballata in FA minore, op. 52
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: la Basilica della Santa Croce

La Basilica della Santa Croce a Varsavia, Bazylika Świętego Krzyża, si trova lungo la Via Reale, Krakowskie Przedmieście,

Nel XVI secolo su questo luogo si trovava una cappella dedicata alla Santa Croce, nel corso dei secoli e una serie di rimaneggiamenti, nei primi anni del XIX secolo la Basilica della Santa Croce era chiesa cattolica più grande di Varsavia.

Chopin, poco prima di morire, espresse il desiderio che il suo cuore venisse riportato a Varsavia; l’urna contenente il suo cuore si trova all’interno di un pilastro di questa chiesa, è possibile identificare il pilastro dalla iscrizione che si trova su uno dei suoi lati.

Cosa fare presso la Basilica della Santa Croce:

  • Vedere il pilastro che custodisce il cuore di Fryderyk Chopin
  • Ascoltare la musica della panchina multimediale di fronte alla basilica: Marcia Funebre, Sonata in SI bemolle minore, op. 35
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: il Palazzo Sassone

Fryderyk Chopin abitò nel Palazzo Sassone, o Pałac Saski, quando era un bambino; questo palazzo ospitava a quel tempo il liceo di Varsavia dove il padre di Chopin era un insegnante di francese.

Il liceo diede alla famiglia di Chopin un appartamento, inoltre la famiglia gestiva, sempre nel palazzo, un pensionato per studenti; Fryderyk ebbe così l’opportunità di ascoltare gli studenti del padre e la sorella maggiore Ludwika mentre suonavano il pianoforte e questo lo spinse a provare a suonare.

Prima della Seconda Guerra Mondiale il Palazzo Sassone era uno degli edifici più belli di Varsavia, purtroppo venne quasi distrutto nel conflitto bellico.

Oggi del Palazzo Sassone è rimasto solamente una parte del suo colonnato, ma è possibile ammirare l’antico palazzo in tutto il suo splendore grazie alla realtà aumentata.

Cosa fare presso il Palazzo dei Sassoni:

  • Scoprire com’era il Palazzo Sassone con la realtà aumentata
  • Ascoltare la musica della panchina multimediale: Mazurka in SI bemolle, op. 7
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: i Giardini dei Sassoni

I Giardini Sassoni, o Ogród Saski, sono il luogo in cui Fryderyk Chopin, che abitava nelle vicinanze, giocava da bambino con la sorella Ludwika.

Oggi i Giardini Sassoni sono una bellissima area verde all’interno del centro di Varsavia; questo è stato il primo parco cittadino sia di Varsavia sia dell’intera Polonia e risale al XVIII secolo.

E’ molto piacevole passeggiare in questo giardino, soprattutto in estate, e godersi il verde e la tranquillità del luogo, lontano dal traffico e dalla confusione della capitale polacca.

Cosa fare presso i Giardini dei Sassoni:

  • Scattare un selfie con Chopin
  • Fare una pausa nel verde dove Fryderyk Chopin bambino giocava
  • Ascoltare la musica della panchina multimediale: Notturno in MI bemolle maggiore, op. 9
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: il Palazzo Kazimierzowski

In passato il Palazzo Kazimierzowski, Pałac Kazimierzowski, ospitava il liceo dove insegnò il padre di Chopin e dove il giovane Fryderyk Chopin studiò.

Il Palazzo Kazimierzowski venne costruito nel XVII secolo come residenza estiva di Re Giovanni Casimiro; ora invece appartiene alla Università di Varsavia.

Cosa fare presso il Palazzo Kazimierzowski:

  • Scoprire com’era il palazzo 200 anni fa con la realtà aumentata
  • Ammirare questo meraviglioso palazzo
  • Ascoltare la musica della panchina multimediale: Walzer in DO minore, opera postuma
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: il Parco Kazimierzowski

Il Parco Kazimierzowski si trova in prossimità del Palazzo Kazimierzowski, da cui prende il nome; questo parco è conosciuto anche con il nome di Botanika.

Ai tempi di Chopin questo era il giardino del liceo che si trovava nel Palazzo Kazimierzowski; qui gli studenti potevano coltivare le piante e studiarle.

Il padre di Chopin aveva le chiavi del giardino e questo ha permesso a Fryderyk Chopin, non solo di studiare, ma anche di giocare e passeggiare in questo angolo verde di Varsavia.

Cosa fare presso il Parco Kazimierzowski:

  • Passeggiare negli stessi luoghi dove passeggiò e studiò Chopin
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: l’Università di Varsavia, ex Edificio del Rettorato

Fryderyk Chopin visse diversi anni nell’ex Edificio del Rettorato dell’Università di Varsavia, che all’epoca era una dependance del Palazzo Kazimierzowski.

La famiglia di Chopin si trasferì in questo edificio quando il Lyceum, che si trovava nel Palazzo Sassone, o Pałac Saski, si trasferì proprio nel Palazzo Kazimierzowski o Pałac Kazimierzowski; il padre di Chopin insegnava al liceo e quindi aveva diritto a un appartamento.

Il giovane Chopin frequentò lo stesso liceo in cui insegnava il padre.

Due targhe commemorative, una sul portone d’ingresso e una al primo piano, ricordano che Fryderyk Chopin visse qui.

Oggi l’ex Edificio del Rettorato ospita la Facoltà degli Studi Orientali e l’Istituto di Storia dell’Arte.

Cosa fare presso l’Università di Varsavia, ex Edificio del Rettorato:

  • Scattare un selfie con Chopin davanti all’edificio
  • Vedere una delle case dove abitò Fryderyk Chopin e passeggiare tra gli edifici dell’Università di Varsavia
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: il Palazzo Czapski o Krasinski

Fryderyk Chopin e la sua famiglia vissero nel Palazzo Czapski, o Pałac Czapski o Pałac Krasiński; qui, per la prima volta, il compositore ebbe una camera tutta per sé, questo agevolò molto il lavoro del compositore.

Il Palazzo Czapski fu l’ultimo luogo in cui Chopin abitò prima di lasciare Varsavia nel 1830 per non farvi più ritorno; una targa sulla facciata dell’edificio riporta proprio questo fatto.

Oggi il palazzo ospita l’Accademia delle Belle arti e non è aperto al pubblico, ma è possibile visitare virtualmente la camera di Chopin grazie alla realtà aumentata.

Cosa fare presso il Palazzo Czapski o Krasinski:

  • Visitare la camera di Chopin utilizzando la realtà aumentata
  • Ascoltare la musica della panchina multimediale di fronte al palazzo: Walzer in RE bemolle maggiore, op. 64, num. 1
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: la Chiesa della Visitazione

Fryderyk Chopin e gli altri studenti del liceo erano obbligati ad assistere alla Messa Domenicale presso la Chiesa della Visitazione, o Kościół Wizytek.

La Chiesa della Visitazione, in stile barocco, è uno dei pochissimi edifici di Varsavia a non essere danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il giovane Chopin suonò molte volte l’organo durante la funzione domenicale e capitava spesso che si abbandonasse all’improvvisazione, tanto che il sacerdote dovette spesso invitarlo a smettere di suonare.

Il nome completo della Chiesa della Visitazione è Chiesa del Soccorso di San Giuseppe sposo di Maria Immacolata Madre di Dio.

Cosa fare presso la Chiesa della Visitazione:

  • Scattare un selfie con Chopin
  • Scoprire come appariva 200 anni fa con la realtà aumentata
  • Vedere la chiesa dove Fryderyk Chopin suonava l’organo durante la messa
  • Ascoltare la musica della panchina multimediale: Largo in MI bemolle maggiore, opera postuma
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: il conservatorio di Varsavia

Fryderyk Chopin frequentò il conservatorio di Varsavia nell’edificio che un tempo di trovava nell’odierna città vecchia, tra il Castello Reale e la Chiesa di Sant’Anna; purtroppo l’edificio venne abbattuto nel XIX secolo ma data l’importanza che ha avuto nella vita del compositore è comunque degno di essere ricordato.

Il conservatorio di Varsavia, oltre a contribuire alla formazione di Chopin, fu anche il luogo in cui egli conobbe il suo primo amore che qui studiava canto: Konstancja Gładkowska.

Cosa fare dove sorgeva il conservatorio di Varsavia:

  • Ammirare la vista sul quartiere Praga, al di là del fiume Vistola.
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: il Palazzo Wessel

Ai tempi di Fryderyk Chopin il Palazzo Wessel, o Pałac Wesslów, era l’ufficio postale; infatti era conosciuto anche come Ufficio Postale Sassone, poiché teneva i contatti con la Sassonia.

All’epoca l’ufficio postale fungeva anche da stazione ed è proprio da questo luogo che Chopin partì il 2 novembre del 1830 per Vienna, ignaro del fatto che non avrebbe più fatto ritorno a Varsavia per il resto della sua vita.

Ora l’edificio ospita il Tribunale d’appello e non è aperto al pubblico.

Cosa fare presso il Palazzo Wessel:

  • Scoprire com’era 200 anni fa con la realtà aumentata
  • Vedere il luogo da cui Fryderyk Chopin partì da Varsavia
  • Ascoltare la musica della panchina multimediale: Grand Polonaise brillante in MI bemolle maggiore, op. 22
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: il Palazzo Presidenziale, ex Palazzo Radziwiłł

Fryderyk Chopin si esibì per la prima volta all’età di otto anni, e lo fece nell’odierno Palazzo Presidenziale, o Pałac Prezydencki, che a quel tempo era Palazzo Radziwill, o Pałac Radziwiłł, di proprietà della omonima famiglia.

La strabiliante esibizione di Chopin stupì tutti i presenti e riscosse molto successo e, da questo momento in poi, il giovane Fryderyk venne invitato ad esibirsi in altri concerti.

Dal 1994 in presidente della Polonia risiede in questo meraviglioso palazzo che è l’edificio più grande di Varsavia.

Cosa fare presso il Palazzo Presidenziale:

  • Scoprire com’era 200 anni fa con la realtà aumentata
  • Vedere dove Fryderyk Chopin esordì a 8 anni
  • Ascoltare la musica della panchina multimediale: Rondo in DO minore, op. 1
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: Palazzo Zamoyski

Izabella, la sorella di Fryderyk Chopin, visse in questo palazzo e conservò nel suo appartamento diversi cimeli appartenuti al fratello compositore.

Purtroppo il palazzo venne devastato dai soldati dell’esercito russo nel 1863 e molti preziosi oggetti andarono persi, incluso un pianoforte appartenuto a Chopin.

Oggi Palazzo Zamoyski, o Pałac Zamoyskich, ospita alcune sezioni dell’Università di Varsavia.

Cosa fare presso il Palazzo Zamoyski:

  • Ascoltare la musica della panchina multimediale: Etude in DO minore, op. 10, num 12
I luoghi di Fryderyk Chopin a Varsavia: la Chiesa Evangelico-Asburgica della Santissima Trinità

Nella Chiesa Evangelico-Asburgica della Santissima Trinità, o Kościół Świętej Trójcy, il quindicenne Fryderyk Chopin ebbe l’occasione di esibirsi per lo Zar Alessandro I che era in visita a Varsavia.

Per l’occasione Chopin non suonò il pianoforte, ma uno strumento musicale che era stato inventato da poco: l’eolimelodicon, che riusciva ad imitare il suono di altri strumenti.

Lo Zar Alessandro I apprezzò a tal punto l’esibizione di Chopin che gli donò un anello con diamanti.

Nonostante questa chiesa sia stata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale e venne ricostruita in seguito, ha mantenuto la sua perfetta acustica; ancora oggi qui si organizzano ancora concerti.

Cosa fare presso la Chiesa Evangelico-Asburgica della Santissima Trinità:

  • Scoprire com’era 200 anni fa con la realtà aumentata
  • Vedere la chiesa dove Fryderyk Chopin suonò in presenza dello zar Alessandro I
I luoghi di Fryderyk Chopin nei dintorni di Varsavia: la Casa Natale a Żelazowa Wola

Fryderyk Chopin non nacque a Varsavia, ma nel villaggio di Żelazowa Wola che si trova nei dintorni della capitale polacca; la famiglia Chopin si trasferì a Varsavia ma Fryderyk tornava in questi luoghi per le vacanze.

In quelle occasioni il giovane Chopin suonava il suo pianoforte all’aperto all’ombra dei tigli.

E’ possibile visitare il villaggio natale di Chopin con una escursione in giornata da Varsavia, la strada per raggiungerlo è molto bella poiché si snoda in un’area naturale e attraversa il Parco Nazionale Kampinos.

Oggi è possibile visitare una mostra dedicata alla famiglia di Chopin e ci si può scattare un selfie insieme a Fryderyk.

Cosa fare presso la Casa Natale a Żelazowa Wola:

  • Scattare un selfie con Chopin
  • Vedere il villaggio in cui nacque Fryderyk Chopin
I luoghi di Fryderyk Chopin nei dintorni di Varsavia: la Chiesa di San Rocco e San Giovanni Battista a Brochów

La Chiesa di San Rocco e San Giovanni Battista, o Kościół św. Rocha i św. Jana Chrzciciela, a Brochów ha avuto un ruolo importante nella storia della famiglia Chopin.

In questa chiesa infatti si sono sposati i genitori di Chopin e anche la sorella maggiore Ludwika; qui venne anche battezzato Fryderyk Chopin.

La chiesa di Brochów è un bellissimo esempio di chiesa fortificata rinascimentale; è circondata da mura e bastioni.

I luoghi di Fryderyk Chopin nei dintorni di Varsavia: il Centro Artistico Europeo Fryderyk Chopin a Sanniki

Questo centro artistico è interamente dedicato a Fryderyk Chopin e qui è possibile ad assistere ai concerti della sua musica o visitare le mostre temporanee dedicate al compositore.

E’ possibile visitare il bellissimo parco.

Seguici su

RoMySpace è un marchio di Safari ADV Ltd

© 2013/2020 RoMySpace Tutti i diritti riservati