Cosa vedere a Lecce in un giorno

Cosa vedere a Lecce in un giorno

Lecce non rientrava nella mia classifica dei posti da visitare assolutamente in Puglia, ma devo dire che ne sono stata piacevolmente sorpresa.

La città di Lecce si trova all’incirca al centro della penisola salentina; è situata a 11 chilometri dalla costa adriatica e a 23 da quella ionica ed è il capoluogo di provincia più orientale d’Italia.

Grazie alle antichissime origini messapiche e ai reperti archeologici dell’epoca romana, Lecce è stata inserita tra le città d’arte d’Italia.

Lecce si contraddistingue per la ricchezza e la vivacità del barocco seicentesco delle chiese e dei palazzi del centro; il progresso dell’architettura e l’abbellimento decorativo delle facciate è stato particolarmente curato durante il Regno di Napoli e ha distinto la città in modo così originale da dar vita alla definizione di barocco leccese.

Lecce è una città stupenda, poetica e ammaliante. 

Vi consiglio di parcheggiare l’auto immergervi nelle vie del centro storico a piedi.

Ecco i miei consigli sui monumenti da vedere e le cose da fare assolutamente a Lecce in un giorno:

  • Piazza del Duomo di Lecce
  • L’Anfiteatro Romano in Piazza Sant’Oronzo
  • Il Castello di Carlo V o Castello di Lecce
  • Cosa vedere e fare la sera a Lecce
  • Piatti tipici leccesi

Piazza del Duomo di Lecce 

 Se dovessi scegliere una sola cosa da vedere a Lecce sarebbe Piazza Duomo; non avevo mai visto nulla del genere.

Passeggiare in Piazza Duomo a Lecce è come essere a teatro e assistere ad uno spettacolo a cielo aperto.

Il cortile del vescovado, aperto intorno al 1420, ha sin dall’antichità rappresentato il centro ecclesiastico della città, al contrario di piazza Sant’Oronzo, che invece è il centro laico della città.

In questo spazio magico di Piazza del Duomo si concentrano tutti gli artisti locali del Barocco e del Rococò; quello che percepiamo è una convivenza tra architetture laiche ed ecclesiastiche che, pur avendo una propria individualità, dialogano in perfetta armonia.

Nella stessa piazza, oltre alla Cattedrale, svettano anche i Propilei, il Campanile, L’Episcopio e il Seminario.

L’ Anfiteatro Romano in Piazza Sant’Oronzo

Tra i monumenti da visitare a Lecce da non perdere è l’Anfiteatro Romano, situato in Piazza sant’Oronzo.

Realizzato nel II secolo, è la testimonianza più rilevante lasciata dalla civiltà romana a Lecce.

Questa struttura, in passato, è stata sepolta del tutto per via di frequenti terremoti e solo nel XX secolo ne è stata riportata parzialmente alla luce una parte; mentre la parte mancante è ancora sotto terra.

Originariamente l’edificio era composto da colonne di tufo sormontate da arcate.

Il Castello di Carlo V o Castello di Lecce

Il Castello di Lecce è generalmente conosciuto come Castello di Carlo V, in onore dell’imperatore che nel 1537 ne ordinò l’ampliamento attorno alla struttura medievale.

Il complesso è la più grande struttura fortificata in Puglia e costituisce un vero e proprio esempio di architettura militare del 500.

Il castello conserva le due porte originali: nella cortina ovest la Porta Reale, ingresso riservato per ricevere gli ospiti più importanti, e nella cortina sud-est la Porta Falsa.

Cosa vedere e fare a Lecce la sera

Il mio consiglio è quello di ritornare la sera nei luoghi in cui siete stati di giorno per godere delle bellissime chiese illuminate, in particolare Piazza Duomo che, con le sue opere, emoziona a tutte le ore del giorno.

In Via Libertini e in Via Vittorio Emanuele si possono ammirare chiese e palazzi barocchi, tutti decorati con balaustre e statue; di sera i monumenti e i palazzi diventano ancora più belli grazie ai giochi di luce che fanno risaltare il colore, dal bianco al giallo paglierino, della famosissima pietra leccese,  un calcare molto adatto alla lavorazione con lo scalpello.

C_Users_User_AppData_Local_Packages_Microsoft.SkypeApp_kzf8qxf38zg5c_LocalState_c89da39c-ce3c-4c7d-a809-a425dae1f42c

Cosa mangiare a Lecce 

Nelle vie del centro storico si trovano diversi ristoranti dove si possono gustare le specialità tipiche leccesi.

Io ad esempio ho assaggiato una puccia vegetariana, insieme ad una buona birra locale. La puccia è un panino di grano duro che può essere farcito in mille modi diversi.

A Lecce gli amanti dei dolci devono assolutamente assaggiare anche il pasticciotto: un tipico dessert di pasta frolla e crema pasticcera.

Guarda qui la ricetta del pasticciotto.

Come raggiungere Lecce in treno

Io sono arrivata a Lecce in treno; per vedere gli orari precisi, prezzi e prenotazioni è possibile visitare il sito di Trenitalia.

I treni arrivano alla stazione di Lecce che si trova a 1 km dal centro della città.

Come raggiungere Lecce in aereo

Gli aeroporti più vicini a Lecce si trovano a Bari Brindisi. Consultando il sito degli Aeroporti di Puglia si possono avere tutte le informazioni relative ai voli per raggiungere la città.

Come raggiungere Lecce in auto

Per raggiungere Lecce in auto da Roma si può percorrere l’autostrada A1, in direzione di Napoli, e poi proseguire con l’ A 16o A 14, in direzione Bari.

Mentre per raggiungere Lecce in auto da Milano si deve percorrere l’autostrada A14 in direzione di Bari.

Per raggiungere Lecce da Bari è necessario seguire la strada principale 379, in direzione, appunto, di Lecce.

Sono sicura che Lecce vi ammalierà, e allora, cosa aspettate a visitare la “Signora del Barocco”?

Stefania

C_Users_User_AppData_Local_Packages_Microsoft.SkypeApp_kzf8qxf38zg5c_LocalState_3b02ad60-4c8b-4a89-87e7-5bbfd7b39df8

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento