Cosa fare e cosa vedere a Porto de Galinhas

Cosa fare e cosa vedere a Porto de Galinhas

Porto de Galinhas si trova nello stato del Pernambuco in Brasile nord orientale, a circa 70 km a sud di Recife, che è la capitale dello stato.

Questa località è famosa soprattutto per le sue spiagge, che hanno dato impulso al turismo in quello che un tempo era solamente un villaggio di pescatori.

Muro AltoCupePorto de GalinhasMaracaipe sono le spiagge più belle di questo tratto di litorale; tra Muro Alto e Cupe si trovano diversi hotel e resort che soddisfano tutte le esigenze, Porto de Galinhas è la spiaggia che si trova in prossimità della cittadina, mentre Maracaipe è una splendida spiaggia deserta e selvaggia.

Per recarsi a visitare le spiagge, o semplicemente per fare un giro, il mezzo più utilizzato è sicuramente il dune buggy; se ne vedono parecchi che sfrecciano sulla via che porta agli hotel o lungo le strade sterrate che conducono alle varie spiagge, è un mezzo divertente e comodo per spostarsi qui a Porto de Galinhas.

A Porto de Galinhas, quando c’è la bassa marea, si formano delle piscine naturali dove si possono osservare tantissimi pesci, coralli, ricci e granchi; una meraviglia.

Pontal del Maracaipe, nella foce del fiume si possono vedere i cavallucci marini che risalgono in queste acque calme per riprodursi.

Ci si può avventurare con un barchino di legno alla loro ricerca, ma sarebbe bene non disturbarli; se proprio si desidera vederli da vicino si può visitare il centro dedicato agli ippocampi che si trova nella cittadina di Porto de Galinhas: Projeto Hippocampus.

Lungo le vie principali di Porto de Galinhas non potrete non notare delle galline che sono state intagliate in tronchi delle palma e poi dipinte con colori accesi e allegri, alcune ritraggono personaggi famosi brasiliani, altre rappresentano alcune attività o alcune attitudini da turista; l’artista che negli anni ha realizzato queste opere si chiama Gilberto Carcarà ed è diventato così famoso che una delle vie principali di Porto de Galinhas porta il suo nome, questo artista ha anche un atelier, Atelie Carcarà, dove espone i propri lavori e dove spesso è possibile incontrarlo nel suo laboratorio.

BauBax

Oltre alle galline di Carcarà i negozi di souvenir traboccano di galline di tutte le fogge e realizzate con materiali differenti, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Anche altri arredi urbani richiamano le galline, come ad esempio le cabine del telefono oppure le galline d’artista realizzate per la Chicken Parade, la versione locale della Cow Parade.

Ma perché le galline sono onnipresenti qui a Porto de Galinhas? Il motivo va ricercato nella storia di questo luogo: in passato infatti, nel periodo della tratta di schiavi dal continente africano, le galline venivano utilizzate come copertura per nascondere il carico delle navi che trasportavano gli schiavi; l’ingresso di queste navi nel porto veniva annunciato con una frase in codice “Ci sono galline nel porto”, questo era il segnale che era arrivato un nuovo carico di schiavi.

Porto de Galinhas oggi si è lasciata alle spalle il suo triste passato ed è una cittadina, quasi completamente costituita da un’isola pedonale, dove si trovano negozi di souvenir, ristorantini, locali serali, negozi di abbigliamento, atelier di artisti, oltre al già citato atelie Carcarà, qui si trova anche l’atelier di Valeria Amorim, che dipinge quadri e cartelli segnaletici molto colorati e allegri.

Durante la propria permanenza a Porto de Galinhas la città di Recifemerita una visita: il centro storico ben conservato, Recife Antigo, è molto interessante, con edifici che risalgono all’epoca coloniale, l’animata vita notturna, con ristoranti e locali notturni, e la vivace scena culturale e l’ampio panorama musicale rendono piacevole la visita; sul lungo oceano svettano molti grattacieli, molti di essi sono condomini, altri sono hotel, tutti si affacciano direttamente sulla spiaggia che, per tutta la sua lunghezza, è protetta da un muro di barriera, che da il nome alla città stessa.

Poco lontano da Recife si trova Olinda, una delle cittadine coloniali meglio conservate di tutto il Brasile; adagiata sul pendio di una collina, con le sue strade acciottolate e ripide, gli edifici coloniali dai colori pastello, la sua atmosfera tranquilla e rilassata, le gallerie d’arte e i laboratori artistici.

Il centro storico di Olinda è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Noi a Porto de Galinhas abbiamo soggiornato al Kembali Hotel e ci è piaciuto molto: un hotel di design dove ogni piano ha un tema: Bali, Marinaro, Musica e Retrò (o Vintage); ogni camera ha alcuni accorgimenti e decorazioni che la rendono unica, è davvero molto ben curato e arredato con gusto e attenzione.

Anche nelle parti comuni si nota la ricercatezza e l’attenzione per il design.

Il Kembali Hotel si affaccia direttamente sulla spiaggia di Cupe, ha una zona solarium in erba e una piscina con idromassaggio.

Una particolarità che abbiamo molto apprezzato del Kembali Hotel: non accettano bambini sotto i 12 anni!

Porto de Galinhas

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento