I segreti della Bandiera Olimpica

Aspettando l’apertura ufficiale dei Giochi Olimpici di Rio 2016, vi racconto qualche notizia sui cinque cerchi intrecciati e colorati che, unitamente al bianco dello sfondo, costituiscono la bandiera del Comitato Internazionale Olimpico.

L’ideatore di questa bandiera è lo stesso che ideò i Giochi Olimpici Moderni, ossia il barone francese Pierre de Coubertin, la descrisse così:

Anversa 1920

“La Bandiera Olimpica ha un fondo bianco, con cinque anelli intrecciati al centro: azzurro, giallo, nero, verde e rosso. Questo disegno è simbolico; rappresenta i cinque continenti abitati del mondo, uniti dall’Olimpismo; inoltre i sei colori sono quelli che appaiono fino ad ora in tutte le bandiere nazionali.”(Pierre de Coubertin)

Fu presentata ufficialmente al Comitato Olimpico nel 1914 ma lo scoppio della Prima Guerra Mondiale impedì lo svolgimento dei Giochi del 1916 e quindi la bandiera olimpica fede la sua comparsa solo nel 1920 nei Giochi Olimpici di Anversa (leggi qui).

Per trovare il simbolo con i 5 anelli anche sulle medaglie si deve aspettare fino al 1924, in occasione dei Giochi di Parigi.

Come vi dicevo ogni cerchio rappresenta un continente, i cerchi sono rappresentati legati tra loro come simbolo di fratellanza tra i popoli; ogni colore fu associato a un continente:

Verde: Europa

Giallo: Asia

Rosso: Americhe

Blu: Oceania

Nero: Africa

Oggi, almeno ufficialmente, non è più valida questa associazione colore/continente, anche se oramai è rimasta come consuetudine e tradizione.

rio 2016

 Se andrete ad assistere ai Giochi Olimpici di Rio scopri qui cosa visitare oppure guarda le foto.

Leave a comment

Seguici su

RoMySpace è un marchio di Safari ADV Ltd

© 2013/2020 RoMySpace Tutti i diritti riservati