Pollonaruwa

Polonnaruwa è un sito archeologico dello Sri Lanka eletto Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1982.

Il sito conserva le rovine di un’antica città che fu capitale del secondo regno più antico dello Sri Lanka.

Polonnaruwa divenne la sede del potere all’inizio del secolo 11° dopo Cristo, quando Anuradhapura venne colpita una della più terribili tra le tante invasioni indiane.

La città in passato era fortificata da un sistema di tre mura concentriche, era inoltre abbellita con parchi e giardini e disseminata da templi e luoghi sacri, quello che la rendeva unica era un complesso sistema di irrigazione che riforniva d’acqua non solo la capitale ma anche le pianure circostanze.

La città offre l’opportunità di osservare numerosi templi dedicati al dio Shiva e alla sua compagna Parvati, dei successivi templi buddisti e le rovine del palazzo reale con la sala delle udienze ricca di sculture raffiguranti elefanti e leoni.

Si trova anche il Rajkot Vehera, un tempio a campana in ottime condizioni risalente al periodo di Re Nissanka Malla che, con i suoi 54 metri d’altezza, risulta essere la più grande di Polonnaruwa.

Il sito è piuttosto esteso ma è facile da girare noleggiando una bicicletta o uno dei tipici tuk-tuk, da non perdere Il Museo Archeologico molto ben organizzato con sale dedicate alla cittadella, alla città esterna, alla zona del monastero e ai monumenti Hindu; il Palazzo reale di Parakramabahu I.

 

Seguici su

RoMySpace è un marchio di Safari ADV Ltd

© 2013/2020 RoMySpace Tutti i diritti riservati