Oggi si vola a Ulaanbaatar!

Oggi si vola a Ulaanbaatar!

Questo periodo dell’anno è perfetto per prenotare i voli per i prossimi viaggi e weekend, è un po’ come andare al supermercato il martedì mattina, non c’è nessuno e l’offerta è notevole.

Il periodo invernale ha, su di me, l’effetto di spingermi a cercare una via di fuga mentale dal freddo e dal buio, le foto di destinazioni soleggiate e calde come le isole greche o le spiagge spagnole hanno, su di me, una forza di gravità pari a quella di Giove!

E poi c’è Pasqua, che in questo 2019 cade vicino al ponte del 25 aprile e del 1 maggio, e quindi diventa immediatamente molto interessante; con pochi giorni di ferie si hanno a disposizione una decina di giorni e le mete papabili aumentano a dismisura.

Aprile è il periodo perfetto per il Giappone e la fioritura dei ciliegi ma anche per quei paesi il cui clima, durante la nostra estate, è particolarmente caldo, come ad esempio i paesi della penisola arabica.

Per chi non è mai stato, o vuole tornare, Parigi lascia sempre incantati e offre sempre numerose attività e attrazioni, la rivale storica, rappresentata da Londra, è un’altra meta che attira turisti da tutto il mondo.

Quindi non resta che andare alla ricerca dell’offerta migliore e prenotare!

@momondo ha attivato una funzione che si rivelerà essere la killer application per molti: alert prezzi!

momondo

Il funzionamento è semplicissimo, si cerca il volo desiderato e, attivando l’alert, il sistema di Momondo vi informerà quando i prezzi subiscono una variazione, così da poter approfittare di prezzi super convenienti.

Nella nostra lista di posti da visitare ci sono diverse destinazioni, e, dato che la scelta è sempre difficile, l’alert prezzi potrebbe darci una mano anche nella fase decisionale, scegliendo in basi ai prezzi più irresistibili.

Abbiamo provato a cercare i voli verso alcune destinazioni e dobbiamo dire che funziona alla grande, provate anche voi!

Magari se si cerca un volo per Ulaanbaatar potreste non avere grandi sorprese e offerte, ma su destinazioni più comuni il risultato è garantito.

Anzi, sfida accettata, adesso provo ad inserire l’alert prezzi su Ulaanbaatar, certo che poi se fosse irrinunciabile tocca andare nella capitale più fredda del mondo con una temperatura media di -1,7 gradi centigradi.

La capitale della Mongolia non è certo il luogo ideale per chi soffre il freddo, le temperature minime registrate durante l’anno scendono fino a toccare i meno 49 gradi.

WhatsApp Image 2019-01-26 at 16.42.44

D’altro canto la Mongolia è la destinazione per chi non ama la folla, con solo tre milioni di persone su 1.566.000 km quadrati, questo fa della Mongolia lo Stato sovrano con la più bassa densità di popolazione al mondo: in Mongolia ci sono 13 volte più cavalli e 35 volte più pecore che persone.

E’ anche un paese di giovani: il 36 per cento della popolazione ha meno di 18 anni.

La Mongolia è la terra del condottiero Gengis Khan, che creò uno tra gli imperi più grandi di tutti i tempi, anzi per un breve periodo di tempo fu il più grande impero di sempre.

Il condottiero conquistò la maggior parte dell’asia centrale, dalla Russia, alla Cina, dalla Persia all’Europa Orientale, e il suo successo era basato sulle tattiche militare adottate dal suo esercito.

L’esercito mongolo poteva contare su abili arcieri a cavallo che si muovevano nel più totale silenzio e seguivano gli ordini che venivano trasmessi utilizzando bandiere colorate.

Neanche la Grande Muraglia cinese fu sufficiente a fermare la voglia di conquista di Gengis Khan che entrò nel territorio cinese a capo di un esercito di 100.000 uomini e di 300.000 cavalli.

Per gli amanti della natura è giusto ricordare che il leopardo delle nevi è nativo della Mongolia: un terzo della popolazione mondiale di Panthera unciavive qui.

Tutto sommato un viaggio ad Ulaanbaatar potrebbe rivelarsi una scelta vincente!

mongolia-695266_960_720

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento