Il tempio di Bayon ad Angkor in Cambogia

Bayon è uno dei templi più visitati e fotografati di tutta Angkor; inoltre è avvolto dal mistero, infatti poco si sa della sua funzione e di chi sia il volto riprodotto sulle sue guglie e questo non fa altro che incrementare il suo fascino agli occhi dei viaggiatori.

Costruito intorno al 1190 d.C. dal re Jayavarman VII, Bayon è un tempio buddista ma incorpora elementi della cosmologia indù.

La città di Angkor Thom fu costruita come una piazza, i cui lati corrono esattamente da nord a sud e da est a ovest; nel centro esatto della città murata, il tempio di Bayon rappresenta l’intersezione tra cielo e terra.

Bayon è noto per le sue enormi facce di pietra del bodhisattva Avalokiteshvara, ognuna rivolta verso l’esterno e che veglia su ogni punto cardinale. La curiosa immagine sorridente , pensata da molti come un ritratto dello stesso Jayavarman, è stata soprannominata da alcuni la “Gioconda del sud-est asiatico”. Ci sono 51 torri più piccole che circondano Bayon, ognuna con quattro facce proprie.

Il tempio di Bayon è circondato da due lunghe mura con una straordinaria raccolta di scene in bassorilievo di eventi leggendari e storici. In totale, ci sono un totale di oltre 11.000 figure scolpite su 1,2 km di mura. Probabilmente erano originariamente dipinti e dorati, ma questo è da tempo sbiadito

Seguici su

RoMySpace è un marchio di Safari ADV Ltd

© 2013/2020 RoMySpace Tutti i diritti riservati