EXPO2015 Padiglione Corea del Sud

Il tema della partecipazione coreana all’esposizione di Milano è “Sei ciò che mangi”

Architettonicamente il padiglione della Repubblica di Corea si presenta di un bianco candido, è molto grande e le forme sinuose si ispirano al Moon Jar (vaso luna) una ceramica tradizionale coreana.

Il percorso inizia con una lunga scalinata sulla quale campeggia la domanda: Quale piatto ti piace di più? e sulle pareti della stessa numerose ricette tradizionali suggeriscono la risposta mentre, in cima alla scala, si trova la scultura di un piatto tradizionale coreano con all’interno il tema della partecipazione: “Sei ciò che mangi”.

Si parte da tre domande: Cosa dobbiamo mangiare,? Come dobbiamo mangiare? e Fino a quando possiamo mangiare in modo sostenibile?

Belle installazioni illustrano il problema degli sprechi, dell’obesità e una scultura circolare piena di scatolette sottolinea il problema dell’eccessivo consumo di cibo in scatola.

Il visitatore avrà la risposta a queste domande e alle cattive abitudini alimentari dalla cultura dell’Hansik (filosofia alimentare coreana secondo la quale il cibo è longevità, armonia e guarigione), inoltre avrà modo di conoscere quali sono gli alimenti salutari per il corpo e per il futuro dell’umanità.
L’Hansik sviluppa il concetto fondamentale del valore del mangiare equilibrato, è il modello della tradizione coreana ed è composto da piatti equilibrati che tengono in considerazione numerosi aspetti, come la stagionalità, l’alternarsi di colori diversi e dell’armonia degli elementi.
Nella sala successiva due robot, con braccia meccaniche dotate di due megaschermi, ruotano e danzano sulla sinfonia del cibo, mostrano immagini di verdure tagliate esaltandone i colori sgargianti e l’importanza del giusto mix nell’alimentazione; inoltre raccontano al visitatore “la fermentazione” che rappresenta un concetto chiave nella cucina coreana.
Sempre all’interno di questa enorme sala troviamo una gigantesca giara tradizionale utilizzata per la conservazione e la fermentazione di alimenti a base di soia.
Proseguendo ai visitatori viene spiegato cos’è il kimchi: uno degli alimenti principali della cucina coreana a base di verdure fermentate e spezie; oltre ad essere un buon modo per evitare sprechi, il kimchi può essere conservato a lungo ed è molto nutriente.

L’ultima sala contiene centinaia di onggi (le giare tradizionali coreane) “tecnologiche”, sono schermi che mostrano ai visitatori i cibi principali della cultura coreana: a seconda delle stagioni che si succedono attraverso effetti sonori e multimediali (come la pioggia o le foglie che cadono), cambiano le immagini all’interno delle giare.

Alla fine del percorso si scende al piano terra dove troverete un negozio di souvenir e un’ottimo ristorante dove potrete assaggiare il kimchi ed altre prelibatezze.

 

 

Seguici su

RoMySpace è un marchio di Safari ADV Ltd

© 2013/2020 RoMySpace Tutti i diritti riservati