Ethiopia del sud e Valle dell’Omo: un viaggio nel tempo

Ethiopia del sud e Valle dell’Omo: un viaggio nel tempo

L’Ethiopia è un paese incredibilmente ricco di storia, tradizioni e gruppi etnici ed un viaggio in questa terra è un’avventura indimenticabile.

Il viaggio inizia con la scoperta di Addis Abeba una città effervescente dove si possono visitare musei molti interessanti, ammirare antiche chiese, perdersi in uno dei più grandi, se non il più grande in assoluto, mercati dell’intero continente e godere della migliore cucina di tutta l’Ethiopia.

Il viaggio prosegue verso sud e prima di visitare le popolazioni arcaiche che abitano l’Ethiopia meridionale si visita Adadi Maryam la chiesa rupestre più a sud del Paese, e il sito di Tiya dove si trova il campo delle 46 steli “mehir”, in parte crollate, appartenenti ad una civiltà sconosciuta ed enigmatica, e si credeva che queste sculture sacre rappresentassero il filo conduttore tra la vita terrena e il mondo spirituale.

Si scende verso sud costeggiando la grande frattura della Rift Valley, i paesaggi sono incredibili e si incontrano laghi che custodiscono numerose specie animali e si fa la conoscenza con le prime popolazioni.

I Konso sono un gruppo etnico di abili agricoltori, i loro terrazzamenti per sfruttare al meglio le terre e le acque piovane, unitamente alle costruzioni cerimoniali, sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

I Dorze sono famosi per la loro tradizione di costruire bellissime capanne intrecciando il bambù, queste costruzioni assomigliano a grandi cesti capovolti.

Il Mago National Park ospita le tribù della Valle dell’Omo più incredibili, acconciature, pitture del corpo, tatuaggi, scarificazioni, piatti labiali sono elementi che caratterizzano e rendono uniche e immediatamente riconoscibili queste popolazioni: i Surma, gli Hamer e i Karo.

omo valley

L’Italia ha uno stretto legame con questo spicchio d’Africa, fu infatti l’esploratore italiano Vittorio Bottego che nel 1895 scoprì il corso del fiume Omo.

Le popolazioni che vivono in questa zona seguono ancora uno stile di vita che sembra essere immutato da migliaia di anni, i Surma sono famosi per i grossi piattelli labiali che le donne indossano per essere più attraenti, i Karo dipingono e decorano i loro volti e i loro corpi con gesso e ocra sia per intimidire i nemici sia come forma di bellezza infine gli Hamer che si tramandano un rituale che sigilla il  passaggio all’età adulta, il “bull jumping” o Salto del Toro, i ragazzi adolescenti devono saltare sopra un certo numero di tori senza cadere per diventare uomini, una prova di abilità e coraggio.

In questi luoghi tutto sembra magico e appartenente ad un’epoca lontana, un mondo dove nei mercati si incontrano gruppi etnici differenti, dove le tradizioni ancestrali vengono ancora mantenute e praticate e il contesto naturale è spettacolare.

Sul Lago Chamo si ha anche la possibilità di effettuare un safari in barca dove si avvistano i numerosi e giganteschi coccodrilli del Nilo, gli ippopotami e numerosi specie di uccelli acquatici.

L’Ethiopia è anche la terra del caffè, assisteremo alla cerimonia tradizionale del caffè con il suo profumo inebriante.

Un viaggio incredibile, per maggiori informazioni contattaci qui.

omo valley 6

 

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento