Costa d’Avorio tra maschere e calcio

In questi giorni si sta giocando in Gabon la 31* edizione della Coppa d’Africa o meglio della Coppa delle Nazioni Africane, CAF, che vede come paese detentore del titolo proprio la Costa d’Avorio.

La Costa d’Avorio oltre ad avere la squadra favorita nella competizione, ha molto da offrire ai visitatori che vogliono conoscere questo stato dell’africa occidentale: maschere rituali, festival, natura e parchi nazionali facenti parte dei siti patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Il Paese si può dividere in quattro macro aree, le lagune e le spiagge del sud, la regione delle immense piantagioni di caffè e cacao ad est al confine con il Ghana, le savane settentrionali e le foreste sud occidentali.

La Costa d’Avorio si è da poco aperta al turismo e questo permette ai visitatori di entrare in contatto con le numerose etnie presenti nel paese, 60 gruppi etnici, in modo autentico non ancora “influenzato” dal turismo di massa.

Durante i numerosi festival che si tengono ogni anno si ha la possibilità di vedere numerose maschere rituali tradizionali ballare e dar vita a spettacoli da pelle d’oca.

Emozioni forti le si prova anche nei parchi nazionali del paese che ospitano numerose specie di animali e soprattutto sono l’habitat per gli ormai rari scimpanzé.

Buon viaggio e buona Coppa d’Africa!

cascate costa d'avorio costa d'aovio maschere costa avorio

 

Photo credits:  jbdodane

Seguici su

RoMySpace è un marchio di Safari ADV Ltd

© 2013/2020 RoMySpace Tutti i diritti riservati