Come è nato il mio amore per l’Africa

Come è nato il mio amore per l’Africa

La voglia di viaggiare è spesso legata ad un evento particolare che ha influenzato la nostra vita e le nostre scelte, @momondo ha chiesto ai suoi ambassador di raccontare quale libro o film ci ha dato la grande ispirazione facendoci innamorare di quella destinazione.

I romanzi di Salgari mi affascinavano con i racconti di luoghi lontani e misteriosi ma il film, e la relativa serie tv, che mi hanno fatto accendere la lampadina e mi hanno fatto innamorare di un determinato luogo è stata Nata Libera, la storia della Leonessa Elsa, che allevata da due naturalisti in Kenya perché orfana a causa dei bracconieri.

Joy e George Adamson sono i protagonisti di questa storia di amore e avventura, Joy è l’autrice del libro Nata Libera che ha ispirato sia il film sia la serie tv.

La coppia viveva in Kenya nei pressi del Meru National Park, George era uno dei primi guardia parco e ha dedicato tutta la sua vita a combattere il bracconaggio e a proteggere la natura e gli animali selvatici.

La storia racconta di come George, durante il suo lavoro da ranger, avesse trovato una leonessa uccisa dai bracconieri e del salvataggio di uno dei suoi cuccioli, una piccola leonessa che fu chiamata Elsa.

La coppia si prese cura della cucciola nutrendola e coccolandola, e il libro racconta di tutte le avventure e le peripezie della giovane leonessa e della coppia di “strani” genitori.

La natura incontaminata del Kenya, la bellezza dei suoi animali e soprattutto della leonessa hanno scatenato in me la voglia di visitare l’Africa e ammirare i suoi parchi e gli animali che li popolano.

Questo amore nato da bambina non ha trovato pace fino al nostro primo viaggio in Kenya quando, durante il nostro primo safari, una leonessa è passata a pochi metri dal nostro fuoristrada, è stato il primo incontro con la “mia” Elsa.

A questo primo avvistamento ne sono seguiti molti altri negli anni, l’Africa ha iniziato a rappresentare la mia destinazione preferita e al Kenya sono seguiti la Tanzania, lo Zambia, il Malawi, il Sudafrica, la Namibia e soprattutto il Botswana.

Ho perso il conto di quanti leoni e leonesse ho avvistato e fotografato, tutti bellissimi e tutti con una caratteristica che li rende unici e inconfondibili, dai due fratelli “cattivi” del Ruaha National Park in Tanzania, con il muso che portava i segni dei tanti combattimenti, al leone con la criniera nera nel Kgalagadi Game Reserve e la bellissima coppia in amore al Ngorongoro Conservation Area, biondi, belli e giovani e che hanno scelto di sdraiarsi sotto la nostra jeep per trovare un po’ di ombra impedendoci di ripartire ma regalandoci una emozione unica J

Anche ascoltare i loro ruggiti nel pieno della notte è una sensazione fantastica, dal suono profondo che emettono si capisce subito la potenza che hanno questi splendidi felini; non a caso il leone è l‘animale che tutti vogliono avvistare in safari, anche se il leopardo è, a mio parere, il grande gatto più bello del mondo.

Il suo incedere elegante, il suo mantella maculato, quell’espressione al medesimo tempo da killer e da innamorato e sognante lo rendono incredibilmente fotogenico.

Ma il safari è un’esperienza che regala sempre emozioni a prescindere dai felini, gli animali iconici della savana africana come gli elefanti, i bufali, i coccodrilli, gli ippopotami, le giraffe, le zebre e le numerose specie di antilopi e uccelli creano un’atmosfera unica e qualcosa di primordiale ci fa sentire “a casa” in questo incredibile continente africano.

I tramonti sono un’altra di quelle immagini che rimangono impresse nella memoria, i colori caldi dei tramonti africani non possono essere descritti da nessuno scrittore o ripresi da nessun regista, non riuscirebbero a rendere merito a questi capolavori della natura.

Come forse avrete intuito, il mal d’africa esiste e io sono stata contagiata irrimediabilmente, ben contenta di esserlo!

Quindi scegliete il paese che preferite, prenotate il vostro volo con @momondo e fatevi coinvolgere dalle atmosfere africane!

Buon viaggio! Safari Njema!

 

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Only registered users can comment.