Treetops Lodge, una residenza “regale”

Treetops Lodge, una residenza “regale”

Durante uno dei nostri viaggi in Kenya abbiamo scelto di visitare il Parco Nazionale di Aberdare, un parco molto bello e ricco di animali, oltre che di splendidi paesaggi.

Il parco si trova a circa due ore di auto da Nairobi su strade asfaltate e ben curate, quindi è facilmente raggiungibile, inoltre non è affollato come il più famoso Masai Mara.

Per rispondere alla domanda di @momondo ai suoi ambassador su dove si è pernottato in giro per il mondo in luoghi particolari, abbiamo scelto il Treetops Lodge che si trova proprio qui ad Aberdare.

Questo è un lodge storico, la sua prima costruzione infatti risale infatti al 1932; ma questo lodge ha una particolarità unica: qui infatti una giovane ragazza entrò da principessa e uscì regina.

La regina Elisabetta II, accompagnata dal principe consorte Filippo, si recò in visita al parco nel 1952 quando era ancora una principessa; scelse questa sistemazione, un lodge costruito su palafitte, perfetto per l’osservazione degli animali.

Nella notte tra il 5 ed il 6 febbraio 1952, il Re Giorgio VI, padre di Elisabetta passò a miglior vita e la principessa, in quella stessa notte, mentre si trovava qui al Treetops Lodge, divenne regina.

Il lodge gioca su questo evento straordinario e un cartello ricorda agli ospiti che “entri da principessa e ne esci regina”.

Oltre a vari cimeli della regina e foto che ricordano quella visita regale, il lodge mette a disposizione degli ospiti la “suite regale” dove dormì la principessa-regina Elisabetta; bisogna prenotarla con largo anticipo ma ne vale la pena per trascorrere una notte davvero indimenticabile.

Nella suite si trovano numerose foto della regina, inoltre si una vista sulla pozza d’acqua, dove si possono avvistare numerosi animali come gli elefanti, i bufali e i rari rinoceronti neri.

Si può stare comodamente seduti in poltrona sorseggiando un te e fare safari, un vero safari regale!

Il lodge è dotato di un sistema di avviso quando animali rari come i rinoceronti neri si avvicinano alla pozza, una sorta di campanello avvisa gli ospiti per non perdere neppure un avvistamento.

C’è anche un “hide”, una postazione di avvistamento nascosta a livello del terreno, da dove poter osservare gli animali da una distanza ravvicinata senza disturbarli.

Il lodge organizza uscite in fuoristrada per l’avvistamento degli animali, qui il safari è piuttosto sfidante perché la vegetazione è piuttosto fitta, ne vale comunque la pena, elefanti e bufali sono presenti in gran numero, così come numerose specie di antilopi e il birdwaching è di altissimo livello.

Per trovare un volo scontatissimo per il Kenya clicca qui!

treetops_aberdare_kenya

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento