Paese che vai 10.000 Buddha che trovi

Paese che vai 10.000 Buddha che trovi

Potrebbe sembrare strano o quantomeno difficile da trovare un tempio o un luogo sacro che contenga, o che sia adornato, da ben 10.000 statue del Buddha; in realtà è molto più facile di quello che sembra anche perchè nella tradizione cantonese “diecimila” rappresenta semplicemente un termine per definire un numero estremamente grande.

In questa particolarissima classifica la Cina è il paese che la fa da padrone: troverete templi dei 10.000 Buddha a Shanghai a Hong Kong e nell’antica Pingyao.

 

Ad Hong Kong il Monastero dei Diecimila Buddha (Man Fat Tsz), si trova a Po Fook Hill nei Nuovi Territori è uno dei più famosi templi buddisti di Hong Kong e una delle principali attrazioni turistiche.

Il tempio è stato fondato nel 1949, edifici del monastero sono stati completati nel 1957, ma ci sono voluti altri dieci anni per completare tutte le statue di Buddha in miniatura, ora in mostra lungo le pareti del tempio principale e che in realtà contano quasi 13.000.

Il monastero è costruito su due livelli, appoggiato su una collina rivestita da una foresta di bambù  e occupa una superficie di oltre otto ettari.

Ha cinque templi, quattro padiglioni, una veranda e una pagoda ed è raggiungibile con un ripido sentiero di cemento con 431 gradini rivestito su entrambi i lati con 500 statue dorate.

 

Spostandosi a Pingyao si trova il Zhenguo Temple, è un tempio buddista situato a 10 km da Pingyao nel villaggio di Hadongcun, nella provincia di Shanxi: è stato costruito nel 963 durante la dinastia Han del Nord, è uno dei più antichi edifici in legno della Cina e non è stato utilizzato nemmeno un chiodo nella costruzione.

La sala più antica e più importante del tempio è Wanfo Hall (Sala di 10.000 Buddha), le sculture all’interno della sala sono tra gli unici esempi di scultura buddista 10 ° secolo in Cina.

 

Il Tempio del Buddha di Giada, dove l’incenso non cessa mai di bruciare, è probabilmente il più famoso tempio di Shanghai custodisce una delle più grandi collezioni di scritture buddiste in Cina; è stato fondato nel 1882 per custodire due statue di Buddha importate dalla Birmania: un Buddha seduto (alto 1,95 metri, 3 tonnellate), e un più piccolo Buddha disteso che rappresenta il Buddha dormiente..

Il Buddha di Giada dal viso particolarmente sereno si trova all’interno della 10,000 Buddhas Hall mentre tutto attorno, nei giardini disseminati di bonsai, si muovono silenziosi i 70 monaci residenti.

 

Anche la moderna Singapore ospita un tempio importante: situato nel centro di Chinatown questo magnifico tempio in stile cinese meridionale ospita la reliquia del dente del Buddha, che è stato portato qui nel 2002 dalla Birmania; è un enorme tempio con molte cose da vedere.

Il dente sacro Buddha è protetto nella Sala della Luce Sacra. Sul tetto del tempio vedrete la pagoda di 10.000 Buddha e la grande Ruota di preghiera Vairocana, che viene fatta ruotare dai fedeli.

 

Nella religiosa e mistica Birmania si trova Pindaya nota per le sue grotte che si estendono per oltre 490 metri all’interno delle montagne e che contengono 10.000 immagini del Buddha.

Scenografia di una puntata di Pechino Express, la grotta può vantare statue antichissime con iscrizioni risalenti al 18° secolo e altre, che non recano iscrizioni, sono sicuramente più antiche basandosi sullo stile delle statue.

Aall’interno della grotta, ci sono infatti circa settanta immagini uniche e risalenti alla tradizione Bhisakkaguru della fine del 18 ° secolo; sono uniche in quanto lo stile dei capelli, occhi, naso e orecchie, sono diverse dalla maggior parte altre immagini dalla Birmania; la caratteristica saliente di questo tipo di immagine è la raffigurazione di un seme nel palmo della mano destra capovolta.

Nessun altro posto in Burma visualizza una tale gamma di stile, non solo nelle immagini, ma anche nei troni ornamentali e iscrizioni che circondano le immagini.

 

In Malesia potrete trovare il Kek Lok Si Temple o Tempio della Suprema Beatitudine, è un tempio buddista situato a Penang e oltre ad essere una delle maggiori attrazioni dell’isola si dice che sia il più grande tempio buddista del sud est asiatico; qui buddismo Mahayana e rituali tradizionali cinesi si fondono in un tutto armonico, sia nell’architettura del tempio e opere d’arte, sia nelle attività quotidiane dei fedeli.

Il tempio di Kek Lok Si vanta una pagoda caratterizzata dai suoi stili architettonici: completata nel 1930, la pagoda principale conta sette piani ed è chiamata la Pagoda dei 10.000 Buddha; questa pagoda combina una base ottagonale cinese con un livello intermedio di design tailandese, e una cima in stile birmano.

 

In Nepal la splendida valle di Kathmandu cela la magnifica Patan, patrimonio dell’umanità dell’Unesco, ricca di templi e monasteri, tutti racchiusi in uno spazio relativamente piccolo, e che hanno come fulcro Durbar Square.

Appena ad est di Durbar Square si trova il Tempio Mahaboudha, dedicato al buddha è spesso chiamato “il tempio dei diecimila Buddha”, perché l’immagine del Buddha è incisa su ogni mattone in cotto che decora la struttura del tempio; è costruito sul modello del tempio Maha Bodhi a Bodhgaya, in India, dove il Buddha si dice che abbia raggiunto l’illuminazione.

 

Anche il Laos può vantare un luogo di culto, situato a circa 25 km da Luang Prabang è raggiungibile in barca da Luang Prabang con un’ora di navigazione; qui potrete trovare un’infinità di rappresentazioni del Buddha collocate in una suggestiva grotta affacciata sul fiume.

Pak Ou Cave ospita migliaia di interessanti immagini piccole e grandi del Buddha, la maggior parte donati dalla popolazione locale; l’ingresso della grotta è ben visibile dal fiume ma le piattaforme galleggianti che fungono da attracco sono piuttosto instabili quindi attenti a non finire in acqua con l’attrezzatura fotografica!

Per raggiungere la grotta dovrete poi salire un paio di rampe di scale ma ne vale la pena, all’interno della grotta i vostri occhi rimbalzeranno da una statua all’altra senza sosta.

 

Il consiglio che posso darvi è quello di visitare uno di questi posti mistici e di prendervi tutto il tempo necessario per viverne a pieno l’atmosfera rilassata, qui, anche se appena fuori il traffico delle città asiatiche vi aspetta, vi sembrerà di essere isolati dal resto del mondo.

Enjoy!

 

 

 

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento