Nizwa e i suoi forti

Nizwa e i suoi forti

Crocevia di antiche rotte carovaniere Nizwa è adagiata in una piana ai piedi di una catena montuosa e ancora oggi è uno snodo per le merci e le strade dell’Oman.

E’ una piccola cittadina la cui parte antica è racchiusa da una alta e ben conservata cinta muraria dello stesso colore della sabbia del deserto omanita.

All’interno delle mura si erge l’imponente forte, la moschea e il Souq.

Non potete non visitare il forte, salire sul tetto e da qui godervi una vista a 360 gradi sulla città, sulle cupole della moschea e sulle piantagioni di palma da dattero, salite nel pomeriggio quando la luce del sole diventa più calda, scatterete delle foto bellissime.

Il Souq è enorme e suddiviso in zone, una per ogni tipologia di merce venduta: terracotta, frutta e verdura, carne, pesce, dolci e mercato del bestiame, ma questo solo al venerdì mattina; noi ci siamo alzati preso e armati di macchina fotografica ci siamo mischiati tra la folla di venditori e compratori.

Qui i turisti sono pochi e i mercanti sembrano non curarsi di loro, presi dalle trattative per comprare e vendere capre e mucche.

Anche i dintorni di Nizwa sono interessanti, soprattutto un paio di villaggi con i loro magnifici forti: Bahla e Jabrin.

Sono poco distanti e in mezza giornata è possibile visitarli entrambi, qui i turisti occidentali sono praticamente inesistenti e sembra di tornare indietro nel tempo quando tra le mura di questi forti si riparavamo i carovanieri per la notte al riparo dai predoni.

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento