La rocca di Sigiriya

Sigiriya è indubbiamente uno dei più importanti monumenti storici dello Sri Lanka, è una antica fortezza composta da un complesso di palazzi e giardini e rappresenta una testimonianza archeologica che attira migliaia di turisti ogni anno.

Il complesso sorge nel cuore dello Sri Lanka ed è arroccato su una massiccia roccia che sovrasta i territori circostanti e che è l’eredità di un antico vulcano eroso, questa unicità di Sigiriya le ha permesso di essere inserita dall’UNESCO nei Patrimoni dell’Umanità nel 1982.

Fu fatta costruire da Re Kasyapa che scelse Sigiriya per la posizione elevata, strategicamente vantaggiosa in caso di attacco e con una vista a 360 gradi sulla zona sottostante.

Il percorso della visita corre attraverso il complesso di fossati e giardini che conducono ai piedi della roccia, da qui partono delle scale intagliate nella roccia che salgono fino ad una sorta di terrazza, la parete che si trova sopra a questa terrazza era un tempo decorata con affreschi, alcuni dei quali sono ancora visibili; raffigurano donne nude, molto probabilmente ritratti di mogli e concubine di Kasyapa o sacerdotesse devote a rituali religiosi.

Salendo ulteriormente si giunge alla Porta dei Leoni che in passato rappresentava l’entrata del palazzo reale, ora restano solo un paio di enormi zampe di leone mentre la parte superiore è andata distrutta.

Grazie a questo leone il palazzo è stato chiamato Sigiriya, il termine Sigiriya infatti deriva dalla parola Sihagri, cioè Lion Rock.

Le scale terminano nel punto più alto della roccia, la parte superiore del palazzo ormai in rovina, era il quartiere aristocratico della fortezza e fu abbellito con la realizzazione di giardini pensili, canali e fontane.

I giardini di Sigiriya sono tra i più antichi giardini del mondo con un sistema idraulico molto complesso, che consiste di canali, chiuse, laghi, dighe, ponti, fontane, così come le pompe acque superficiali e sotterranee.

Romyspace è un marchio di Safari ADV Ltd

© 2013 RoMy Space Tutti i diritti riservati

Seguici su:
Chi Siamo
Contatti
Privacy Policy