Intervista al Travel Blogger Francesco di yùgen.com

Intervista al Travel Blogger Francesco di yùgen.com

Iniziamo da te: chi sei? Presentati ai miei lettori

Questa la so! Mi chiamo Francesco, ho 28 anni e vivo a Bologna dove mi barcameno tra servizi fotografici, servizi extra nei ristoranti e serate di giochi da tavoli con gli amici!

Che tipo di viaggiatore sei?

Non saprei, cerco di mischiare viaggi in solitaria a viaggi con amici o in gruppo, però questi viaggi hanno tutti in comune che sono tutti low cost, chissà, magari un giorno riuscirò anche io a raccontare di fantastici resort di lusso…

Parliamo un po’ dei tuoi viaggi

Quale è stato il tuo primo viaggio e quando?

Ti racconto il primo viaggio “vero”, quello a Lanzarote con la mia ex ragazza, si parla del 2013 ed il viaggio era ancora una semplice pausa dalla routine del lavoro.

Quale tipologia di viaggi preferisci?

Diciamo che mi piace una giusta via di mezza tra il viaggio da backpacker ed il viaggio da turista: amo gli ostelli e spostarmi con i mezzi locali, interagendo con le persone del posto e immergendomi nella cultura locale ma ogni tanto sento la necessità di avere un po’ più di comfort e di relax

Qual è il viaggio che ti ha emozionato di più o che ha segnato in qualche modo la tua vita di viaggiatore e perchè?

Senza dubbio quello in Marocco, primo viaggio in solitaria e zaino in spalla, tre settimane alla scoperta di un paese culturalmente lontano e che soprattutto, ha segnato l’inizio di questa avventura

Quale viaggio ti ha entusiasmato meno e perché?

Mmm, non saprei risponderti. Ogni viaggio in un modo o nell’altro mi ha entusiasmato per qualcosa, se proprio dovessi sceglierne uno direi che Berlino mi ha lasciato un po’ perplesso

Quali sono i prossimi viaggi che hai già in programma?

Di sicuri al 100% purtroppo nessuno, ma ho un paio di idee e soprattutto un progetto molto interessante che per ora è fermo per motivi personali ma che spero di risolvere al più presto

Qual è il viaggio che desideri fare ma che per ora è solo un sogno nel cassetto?

Oh sono tantissimi, quello più difficile però credo sarà l’Australia in mini-van!

Regalaci qualche consiglio di viaggio

Dove vivi e di dove sei originario?

Sono un fritto misto di italianità! Nato e con origini pugliesi non ci ho mai davvero vissuto, sono cresciuto a Prato in toscana e vivo a Bologna da quindici anni. Cosa mi sento? Sono sempre molto combattuto, ma in un qualche modo amo tutti e tre i posti da cui vengo!

Regalaci qualche consiglio di viaggio su …

Beh, direi decisamente di venire a Bologna, una città che sta vivendo un momento di riscoperta turistica spinta principalmente dalla gastronomia ma che è ancora un po’ sottovalutata nonostante la sua storia millenaria e le tantissime cose da vedere, se siete interessati a quest’ultima!
Vi consiglierei decisamente di venire a Bologna per godere delle sue piccole osterie in cui si è rimasti indietro negli anni, di passeggiare tra le sue strade medioevali alla sera e poi quanto è bello andare in giro per colli bolognesi!?

Qual è il tuo posto del cuore, dove ti senti a casa e dove ti piace andare e tornare?

Non ci devo pensare neanche, sicuramente Barcellona!

Nonostante i problemi derivanti dal sovra-turismo è una città che ogni volta mi emoziona, in tutti i modi possibili. Cerco di evitare il più possibile la rambla e mi perdo tra le strade del quartiere el born, amo la sua vita notturna e le quasi infinite possibilità che offre ogni giorno tra eventi ed attività, vabbè insomma, la adoro e spero di trasferirmici definitivamente prima o poi!
Per consigli più accurati ho una sezione del blog dedicata a Barcellona, li troverete molte cose :p

https://xn--ygen-lra.com/category/luoghi/spagna/barcellona/

Parlaci del tuo/vostro travel blog: yùgen.com

Come è nato il tuo blog? Cosa ti ha spinto ad aprirlo? Da quanto tempo esiste?

Un anno e mezzo fa dopo dieci anni nella ristorazione e dopo aver raggiunto anche qualche piccolo traguardo mi sono reso conto che stavo morendo dentro, non mi sentivo libero e scaricavo tutta la tensione sugli altri, io che sono sempre stato il simpatico del gruppo mi trovavo ad escludermi, così ho mollato tutto e ho deciso di provare a crearmi un’altra strada!

Spiegaci l’origine del nome del tuo blog

Ci sono varie teorie sull’effettivo significato del nome, io ho preso per buona l’interpretazione per cui Yùgen in giapponese rappresenti la sensazione che si prova quando si sta vivendo un momento talmente intenso e piacevole da dimenticarsi di tutto il resto.

Anche se per motivi tecnici probabilmente dovrò cambiare il nome, AIUTO ci ho messo mesi a decidermi!

Cosa trova un viaggiatore sul tuo travel blog? Cosa lo differenzia dagli altri travel blog?

Ho un progetto chiaro in mente sul lungo termine, ma al momento i miei contenuti sono principalmente guide turistiche dei posti che visito, informazioni utili e consigli sui viaggi, oltre che ovviamente le mie foto e i link ai miei video di youtube!

A quale target ti rivolgi prevalentemente con il tuo travel blog?

A chi vuole viaggiare ed è alla ricerca di informazioni o a chi semplicemente vuole vedere qualche bella (almeno spero) foto/video!

Con quale frequenza aggiorni il tuo blog?

Piuttosto bassa, ammetto di aver esagerato con le piattaforme e purtroppo non riesco a seguirne nessuna in modo ottimale, probabilmente a breve dovrò fare una riorganizzazione e decidere se mantenerle tutte!

Qual è l’articolo di cui sei maggiormente orgoglioso?

Probabilmente la guida turistica su Barcellona, le mie guide sono tutte molto complete e lunghe perché cerco di raccogliere in un solo posto tutto quello che c’è da sapere su un determinato luogo ma in questa particolare guida traspare l’amore per la città ed i piccoli consigli e trucchi che ho imparato durante le mie sette visite (presto otto!)

https://yùgen.com/barcellona-guida-turistica-yugen/

Il blog per te è una passione o sei un travel blogger professionista?

Decisamente un hobby, non metto neanche nessun tipo di pubblicità per ora e spero di non farlo a breve, sinceramente spero di convertirlo in qualcosa di più ma non è una priorità assoluta, mi piace prenderla alla leggera :p

Come vedi la tua attività di travel blogger in futuro?

Non saprei, di natura sono ottimista. E’ passato un anno da quando ho iniziato a pubblicare contenuti ed i risultati sono abbastanza bassi onestamente ma al tempo stesso sono relativamente contento dei contenuti per cui spero che le cose cambino, ma come ho detto, non sarebbe un problema se non succedesse, non è il mio obiettivo primario per ora ma non chiedermi quale sia il mio obiettivo primario ahahah

Un dilemma: Travel Blogger o Travel Influencer?

Sinceramente? Nessuno dei due! Lo faccio perché mi piace e anche se ovviamente spero in qualcosa di più credo di essere niente più che un ragazzo che scrive su un blog e posta sui social

Quali competenze deve avere un travel blogger?

Qui voglio spezzare una lancia a favore della categoria, le competenze da avere sono tantissime e tutte complicate: creazione di contenuti, scrittura, fotografia, videomaking, conoscenze informatiche e di SEO, oltre ad una grandissima costanza nella pubblicazione e condivisione di contenuti.
Sapevo non fosse un’attività semplice, ma mi ha preso comunque in contropiede.

Cosa significa per te essere un influencer? 

Essere in grado di trasmettere le emozioni che provi alle persone che ti seguono, facendo sì che vogliano provare quelle stesse emozioni

Quali competenze deve avere un travel influencer?

Oltre ai tecnicismi da blogger deve avere una spiccata capacità interpersonale e carismatica, e poi deve avere un po’ di faccia tosta

Cosa consigli a chi si affaccia adesso al mondo dei travel blogger e dei travel influencer?

Sappiate che non è tutto rose e fiori, per ogni foto “fancy” ci sono ore di lavoro e di programmazione, tantissimo lavoro dietro le quinte. Al tempo stesso, se sentite di volervi impegnare e di averne le capacità allora buttatevi, avrete sicuramente le vostre soddisfazioni!

I Social Network e la loro importanza per un travel blogger

Quali social network utilizzi per la tua attività di travel blogger?

Al momento uso i “tradizionali”, FacebookInstagram e Youtube!
La cosa assurda è che inizialmente avrei dovuto usare solo youtube e gli altri social solo per sponsorizzarne i video, in realtà ho scoperto che preferisco scrivere e quindi i ruoli si sono invertiti, ma prima o poi riprenderò in mano seriamente Youtube!

Come utilizzi i social network come travel blogger?

Principalmente facebook lo uso per “spammare” i contenuti degli altri social, Blog e Youtube in primis, ma anche articoli di riviste o eventualmente altri blogger.
Su instagram cerco di postare almeno una volta a settimana e su Youtube… faccio pena con la costanza :D

Quale strategia di pubblicazione adotti sui social media e quale sinergia ha con i contenuti pubblicati sul tuo travel blog?

In linea di massima sono slegati gli uni dagli altri, (a parte facebook che raccoglie i contenuti di tutti gli altri), ma lo ammetto, sono un principiante in tutto e per tutto, non ho una particolare strategia e anche se da qualche mese mi sto dedicando circa 7 ore al giorno al blog ed ai social ho sempre l’impressione di essere indietro!

Quando sei in viaggio pubblichi in real time sui social o pubblichi in un momento successivo?

Dipende tantissimo dai social, Instagram cerco di pianificarlo bisettimanalmente quindi se so di essere in viaggio posso lasciarmi degli spazi vuoti per i contenuti “live” invece per Youtube e Facebook posto sempre dopo, Youtube in particolare sempre molto tardi purtroppo.

Cosa pubblichi sui social quando non sei in viaggio?

Sul blog, articoli vari legati al mondo dei viaggi, un esempio? L’articolo sulle App che preferisco legate ai viaggi!

https://yùgen.com/app-di-viaggio/

Quanto pensi siano importanti i social network per un blogger e per un influencer?

Senza giri di parole, sono fondamentali. Sono come la chiave del tredici per un meccanico!

Un altro dilemma: foto o video?

Come dicevo avevo iniziato tutto puntando principalmente sui video poi ho scoperto che mentre sono in viaggio mi risulta difficile stare h24 con la videocamera in mano, e le cose migliori succedono sempre quando non hai la videocamera in mano (risata amara ahah) poi sono abbastanza perfezionista e non sono maì veramente contento del risultato quindi mi sono piano piano avvicinato allo scrivere

Spiegaci il perché di questa scelta

Trovavo il video più immediato e facile da fruire, oltre al fatto che è più dinamico ma con il tempo che dedico ad un video riesco a scrivere molto di più, anche se sono comunque ancora molto lento

Qualche suggerimento per i miei lettori in questo campo:

Qual è l’attrezzatura fotografica e/o di videoripresa ideale per un travel blogger?

Qui ti do due risposte, una rapida e una più lunga!

Risposta Lunga:

E’ veramente difficile rispondere, dipende tantissimo dal tipo di contenuti che si vogliono creare, vengo da anni di passione fotografica e per me una reflex è indispensabile ma richiede molti più accessori, spese e spazi; la maggior parte delle volte un buon telefono può essere più che sufficiente.
Diverso è il lato video, il cellulare o una gopro possono essere ottimi strumenti per alcuni tipi di video ma non danno le possibilità creative di una reflex/mirrorless che però richiedono una competenza tecnica già un po’ più alta e sapersi barcamenare tra parametri, luci, microfoni e così via.

Risposta veloce:

Indispensabili direi un buon camera-phone ed una gopro, un treppiedi, un flash o faretto per i video ed un microfono esterno

Quali programmi o applicazioni sono indispensabili per la post produzione di video e foto per un travel blogger?

Per le foto uso principalmente lightroom – su cellulare in combinazione con snapseed – mentre per i video, che lavoro esclusivamente su pc, assolutamente Adobe Premiere Pro.

Sto valutando di utilizzare davinci resolve, una suite professionale gratuita, anche se al momento l’idea imparare da zero un metodo di lavoro tutto nuovo non mi entusiasma :p

se vuoi aggiungere altro….

Direi che sono andato già abbastanza per le lunghe ahah

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Only registered users can comment.