Haleakala, la casa del sole

Haleakala, la casa del sole

Le Hawaii sono isole di origine vulcanica, questo significa che ogni isola non è altro che il risultato delle eruzioni dei vulcani, più recenti o di milioni di anni fa; a prova di questo l’isola di Maui è costituita al 75% della sua superficie da un vulcano dormiente: l’Haleakala; il restante 25% invece è costituito da un altro vulcano il Mauna Kahalawai.

L’Haleakala è definito dormiente poichè la sua ultima eruzione risale al 1790, però i geologi non escludono che possa eruttare in futuro; è alto 3055 metri e il suo nome in hawaiano significa “la casa del sole”.

Una leggenda infatti narra che nella depressione centrale, formatasi dall’implosione del cratere principale, vivesse la nonna di Demigod Maui (una divinità hawaiana), la nonna aiutò Demigod Maui a catturare il sole per rallentare il suo percorso in cielo e questo è il motivo per cui, sempre secondo la leggenda, le giornate in cima al vulcano sono più lunghe.

Tutta l’area è un Parco Naturale e una Riserva Internazionale della Biosfera, copre una superficie di 122,15 kmq di cui 100 kmq di natura selvaggia e incontaminata.

L’Haleakala Crater in realtà è una caldera che si è formata dopo il collasso del cono del vulcano centrale, all’interno è possibile vedere alcuni piccoli coni vulcanici formatisi successivamente da altre eruzioni; è possibile effettuare percorsi di trekking nel mare di sabbia della caldera “Down the crater”, è molto importante però portarsi acqua, cibo e protezione solare perché qui il sole è molto forte, inoltre si devono calcolare bene i tempi poiché la discesa nella caldera molto è più veloce e semplice della salita; è possibile organizzare una discesa e risalita a cavallo di pony.

All’ingresso del parco, aperto h24, troverete anche il Park Headquarters Visitor Center (2.134 metri slm), fermatevi per parlare con i ranger che potranno darvi informazioni utili in merito alla vostra visita e raccontarvi molte informazioni relative al vulcano ma anche alla natura che vi circonda.

Una strada in salita vi condurrà a tutti i punti panoramici da non perdere e vi consentirà di raggiungere fino in cima; prestate attenzione ai ciclisti! Molti infatti salgono fino in cima con un pulmino portandosi le biciclette e poi si lanciano in una folle corsa in discesa fino a valle.

Lungo la vostra salita fermatevi a Kalahaku Overlook a 2.842 metri slm per una vista mozzafiato, da qui infatti il vostro sguardo spazierà a 180 gradi sulla despressione centrale, profonda 800 metri, larga 3,2 km e lunga 11,25 km; un altro punto panoramico da non perdere è Leleiwi Overlook (2.694 metri slm).

Quando arriverete quasi in cima troverete un piccolo parcheggio, da qui potrete accedere all’Haleakala Visitor Center (2.969 metri slm), mentre poco oltre arriverete alla cima del vulcano: Pu’u'ula’ula Summit (3.055 metri slm); qui la vostra vista spazierà a 360 gradi, da un lato la caldera dell’Haleakala, poco più a destra potrete avvistare l’isola di Big Island con le cime del Mauna Loa e del Mauna Loa, mentre alle vostre spalle il resto dell’isola di Maui con le sue meravigliose spiagge.

In vetta c’è anche un osservatorio astronomico, grazie all’assenza di inquinamento e all’aria rarefatta per l’altitudine, questo è uno dei posti migliori per osservare il cielo e gli astri; l’osservatorio però è chiuso al pubblico.

Qui, anche nei mesi più caldi, farà freddo, le temperature possono scendere facilmente sotto lo zero e quasi sempre c’è vento forte, quindi ricordatevi di portare indumenti caldi; anche il sole è molto forte quindi mettete una protezione solare alta.

Molti salgono fino a qui per vedere sorgere il sole all’alba; è uno spettacolo quasi mistico, definito da Mark Twain “Lo spettacolo più sublime che abbia mai visto”; ci vogliono 2 o 3 ore per salire fino a qui, calcolate di arrivare 20 o 30 minuti prima dell’alba e considerate il tempo necessario per pagare l’ingresso al parco; ricordatevi di portare con voi tutto il necessario poiché all’interno del parco non ci sono negozi o bar e ristoranti.

Un’altra parte del parco è visitabile partendo da Hana, qui accederete al Kipahulu Visitor Center dove i ranger vi daranno informazioni sulle condizioni dei percorsi che si addentrano nella foresta di bamboo e nella vegetazione tropicale e che conducono a cascate e pozze d’acqua calda.

Da non perdere: Pool of Oheo, sono piscine che vengono alimentate da cascate tropicali, è possibile fare il bagno in questo paradiso; Pipiwai Trail, uno dei trail più belli di tutta l’isola di Maui che conduce alle Waimoku Falls, il tempo necessario per raggiungerle va dalle 3 alle 5 ore.

Nel parco incontrerete anche delle specie a rischio di estinzione, sopra tutte la Nene o oca delle Hawaii che vive solo su queste isole, è facile che vi attraversi la strada quindi prestate molta attenzione sia che siate a piedi, in bicicletta o in auto; un’altra rarità è una pianta che si chiama Ahinahina, la potrete vedere solamente a Summit, è una pianta grassa color argento che vive 15/20 anni, può diventare alta come un uomo quando è in fiore; dopo la fioritura muore.

Aloha!!!

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento