Il fantastico spettacolo della grande migrazione in Tanzania

Il fantastico spettacolo della grande migrazione in Tanzania

In Tanzania è possibile godere dello spettacolo della Grande Migrazione nel Parco Nazionale di Serengeti con milioni tra gnu e zebre che si spostano alla ricerca di migliori pascoli.

Ma questa parte dell’Africa è anche la casa del 20% dell’intera popolazione di grandi mammiferi africani, un viaggio che vi porterà in safari alla scoperta dai grandi felini, dall’elusivo leopardo, al flessuoso ghepardo e al fiero leone ma anche a scoprire la vera natura della Tanzania.

Arusha è l’hub dei safari per la Tanzania, da qui partono i tour per il circuito dei parchi del nord, il Parco Nazionale di Tarangire, il Parco Nazionale del Lago Manyara, il Cratere del Ngorongoro e il Parco Nazionale del Serengeti.

A pochi chilometri da Arusha c’è un gioiello della natura l’omonimo Parco Nazionale di Arusha, il paradiso per i birdwatchers che qui possono sbizzarrirsi alla ricerca di più di 400 specie di uccelli.

Nel parco si trovano anche i colobi bianchi e neri, primati molto eleganti, la loro pelliccia nera è impreziosita da lunghe striscie di lungo pelo bianco che durante i balzi da un ramo all’altro si aprono come un mantello.

Lasciata Arusha ci si dirige in direzione sud dove, a circa 200 chilometri, si trova il Parco Nazionale di Tarangire soprannominato il parco dei giganti per la presenza di millenari baobab e grandi branchi di elefanti.

Nel parco si trovano numerosi predatori come i leoni, i ghepardi, i leopardi e le iene maculate e ovviamente numerose specie di erbivori che costituiscono le ambite prede, dai bufali ai sempre presenti impala alle curiose giraffe.

Il parco del Tarangire è molto bello anche per i paesaggi che regala, è un parco molto vario che alterna spazi di savana aperti a foreste lungo il fiume Tarangire fino alle grandi paludi del sud del parco.

leoni serengeti

Il vicino Parco Nazionale del Lago Manyara offre la possibilità di avvistare animali più dipendenti dall’acqua come ad esempio gli ippopotami e numerose specie di uccelli acquatici, grazie alla presenza del lago che non si prosciuga mai.

La Conservaation area del Ngorongoro è un luogo fantastico, la cosa più vicina al paradiso terrestre che la terra possa offrire, all’interno della caldera del vulcano estinto numerosi animali vivono in un micro cosmo con savane, macchie di foreste e laghi.

La presenza di numerosi leoni fa di questa area una delle destinazioni migliori per osservare questi maestosi felini, ma il Ngorongoro custodisce anche una buona popolazione di rinoceronti neri, una specie gravemente minacciata, ma che qui può vivere tranquillamente protetta dai ranger del parco.

E infine il Parco Nazionale di Serengeti, la casa della Grande Migrazione, milioni di gnu e zebre compiono un percorso circolare all’interno del parco durante tutto l’anno alla ricerca di pascoli freschi.

Uno dei momenti clou nel percorso della migrazione si ha tra luglio e settembre quando le mandrie sono al nord del Serengeti e compiono l’attraversamento del fiume Mara ed entrano nel Masai Mara in Kenya.

Assistere allo spettacolo della Grande Migrazione regala un’emozione incredibile e che difficilmente si può dimenticare.

La Tanzania vi attende! Safari Njema!

Per maggiori info clicca qui!

grande migrazione

 

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento