Crociera sul Nilo e avventura nel deserto

Crociera sul Nilo e avventura nel deserto

La crociera sul Nilo è un grande classico, un viaggio che ripercorre millenni di storia e ci porta ad immergersi nel mondo dei faraoni a fantasticare sulla loro vita, le loro ricchezze e sulle epiche battaglie.

L’Egitto è una terra ricca di storia ma anche di affascinanti paesaggi, che spaziano dal verde lussureggiante delle sponde del Nilo al deserto, una distesa di sabbia e terre aride, dove il silenzio e gli orizzonti sconfinanti lasciano senza fiato.

Ed è proprio il deserto il protagonista insolito di questo viaggio; solitamente i tour classici iniziano da Il Cairo e dopo la visita della città si vola a Luxor per iniziare la crociera, questo viaggio invece si differenzia perché per raggiungere Luxor si affronta il deserto, si scoprono scenari incredibili e si campeggia sotto le stelle: un’esperienza incredibile.

Il viaggio inizia con la visita del Cairo, il suo famosissimo museo con i reperti più preziosi, primo fra tutti la maschera funeraria di Tutankhamon, le piramidi di Giza e la misteriosa Sfinge.

giza

Si parte poi alla volta delle Oasi di Bahariya nel deserto occidentale egiziano, qui si ammirerà la tomba di Benantui e si godrà dei paesaggi e dei tramonti incredibili che solo il deserto sa regalare.

Il giorno seguente si raggiunge l’indescrivibile Deserto Bianco, formazioni lavorate nel tempo dagli agenti atmosferici, che li hanno modellati in forme insolite e affascinanti.

Questi pilastri calcarei e monoliti di gesso scolpiti dal vento, che si trovano nel Sahara, tra le oasi di Bahariya e Farafra, sono di un bianco candido e l’effetto ottico è quello di una distesa di neve.

Poco più a nord si trova il Deserto Nero, un tratto di sabbia da cui si ergono rocce basaltiche che, con l’erosione, hanno assunto diverse e progressive colorazioni che vanno dal grigio al nero, e che contrastano con l’ocra della sabbia circostanti.

white desert egypt

La sera si giunge al luogo designato per il campeggio, vengono montate le tende ed il cuoco cucina piatti deliziosi, tutto attorno la natura incontaminata, dove l’unico rumore che si avverte è il suono del vento, e, quando cala la notte, si accende lo spettacolo delle stelle: una stellata incredibile saprà rapire giochi e i cuori di chi l’ammira.

L’avventura nel deserto prosegue per raggiungere e visitare l’oasi di Dakhla, Deir Al-Haggar, letteralmente “monastero di pietra”, è un tempio romano in arenaria, risalente all’ epoca di Nerone e dedicato alle antiche divinita’ egizie Amon, Mut e Khonsu.

Dopo un’altra notte trascorsa campeggiando nel deserto si raggiunge l’oasi di Kharga, dove si possono visitare i resti di templi e palazzi di epoca tolemaica e romana.

Si giunge poi a Luxor e si cambia mezzo di trasporto, si abbandonano i 4×4, che ci hanno fatto vivere l’esperienza del deserto, e si sale a bordo di una delle navi da crociera che, con tutti i confort, ci faranno scivolare tra i templi dell’antico Egitto.

Luxor lascia senza fiato chiunque la visiti, la Valle dei Re e delle Regine, i templi di Luxor e Karnak, i Colossi di Memnone e il Tempio della Regina Hatshepsut sono luoghi pieni di fascino, di storia e di magia e, ancora oggi, stupiscono per le grandi abilità ingegneristiche degli antichi egizi.

orus egitto

La nave, nei giorni che seguono, scenderà verso sud fino ad Assuan, e, lungo il tragitto, si visiteranno i templi di Kom Ombo, il tempio di Horus ad Edfu ed i templi di File.

Abu Simbel è imperdibile, un tempio che racchiude al suo interno capolavori di incisione e scultura e che rappresenta la potenza del Faraone Ramses II, che qui è stato raffigurato nella famosa battaglia di Qadesh mentre da solo sconfigge i nemici.

Un viaggio incredibile che difficilmente si riesce a dimenticare, per maggiori info contattateci qui! L’Egitto dei faraoni vi attende!!

 

 

 

Nessun commento.

Nessun commento. Pubblica il primo commento!

Scrivi un commento